Salina Suite

Il piacere dell'aria di mare in una stanza esclusiva. Salina Suite è una stanza di sale, di antica tradizione, realizzata con materiali completamente naturali. Soffitto, pavimento e pareti interamente ricoperte di Salgemma, creano uno spettacolo unico, magico e suggestivo. Salina Suite è soprattutto benessere, per profondi benefici del corpo, mente e spirito. Morbide luci, giochi di riflessi sui cristalli di sale, musica soffusa, aria pulita. In Salina Suite tutto è un piacevole relax. LOCATION DIVERSE PER DIVERSE UTENZE: Salina Suite può aggiungere quel "plus" al tuo centro estetico o benessere, alla tua Spa, al tuo Hotel. Può rappresentare un ambiente unico o inserirsi all'interno di un percorso benessere. Un centro Salina Suite è un luogo esclusivo per nuovi rituali del benessere olistico. Riservata a persone di ogni età, che amano se stesse, la natura e la vita, per il Relax ed il Benessere, in città o in vacanza.

Salina Suite

I BENEFICI

Viviamo ormai in ambienti sempre  più inquinati ed il nostro ritmo di vita diviene di giorno in giorno più frenetico. L’organismo umano subisce forti cariche di stress, che generano la necessità ed il bisogno di respirare aria pulita e regalarsi momenti di evasione dalla quotidianità. Entrare in Salina Suite è un ottimo modo per concedersi del tempo per sé stessi e giovare di tutti i benefici che questa stanza di sale può offrire. Detossinante naturale, il sale ha la capacità di ionizzare l’aria (carica di ioni negativi), rendendola più “pura”.
Le micro-particelle di sale rilasciate naturalmente in Salina Suite, dunque, aiutano l’organismo a distendersi, e l’ambiente stesso favorisce lo sciogliersi delle tensioni e, al contempo, dona una nuova carica di vitalità ed energia, giovando di un profondo senso di relax e benessere.
Le proprietà dell’Halite (salgemma), come coadiuvanti il miglioramento dello stato di benessere della pelle, della respirazione e delle vie aeree e per favorire il riequilibrio di tutto l’organismo, sono ormai note e in merito vi è anche una vasta letteratura a supporto.
Soggiornare in Salina Suite è un modo molto semplice e piacevole di rigenerarsi, che non richiede particolari attenzioni: ci si accomoda, ci si rilassa sulle comode sedute, godendo del relax e della temperatura assai confortevole, del microclima creatosi per effetto del sale nella stanza.  L’ambiente è così confortevole che il soggiorno in Salina Suite regala profondo beneficio, dentro e fuori.

Provate Salina Suite, tutto il piacere del mare in una stanza esclusiva.



CENNI STORICI

Fin dai tempi antichi, il sale ha potuto godere di grande considerazione. Per gli Egizi, che già conoscevano le sue proprietà benefiche, era così prezioso da essere considerato al pari di una moneta, ed utilizzato quindi come merce di scambio dal grande valore. Con il sale si pagavano anche gli stipendi degli operai; da qui la parola “salario”.
Nella medicina greca antica, il sale veniva utilizzato a scopo terapeutico. Che si trattasse di sale marino o di salgemma, i medici greci preparavano miscele a base di sale per curare vari tipi di problematiche, dai disturbi intestinali ai problemi della cute. Lo stesso Ippocrate prescriveva anche inalazioni di vapore di acqua salata contro le infiammazioni delle vie respiratorie.
Il grande medico Claudio Galeno seguiva la pratica della spugna arrostita, sempre per prevenire le infezioni delle vie aeree.
Nel medioevo al sale vennero attribuite proprietà pressoché miracolose e si credeva avesse anche il potere di scacciare il male. Molti proverbi ed usanze, gesti scaramantici legati all’uso del sale ci sono stati tramandati proprio da allora.
L’uso del sale era diffuso anche in Oriente. Sappiamo che in Cina, intorno al 1600 a.C. si usava arrostire e polverizzare la spugna marina (spongia usta) come rimedio contro l’infiammazione della ghiandola chiamata volgarmente “gozzo”.
Nel 1656 Thomas Warton diede il nome di Tiroide a questa ghiandola, studiando anche gli effetti del sale e dello iodio sulla salute.
La spongia usta (e le varie metodologie d’uso ad essa legata) non fa più parte della medicina ufficiale, ma è ancora conosciuta e comunemente utilizzata dalla medicina alternativa.
Le conoscenze sulle proprietà curative del sale e degli ambienti saturi di iodio ci sono dunque stati tramandati fin dai popoli più antichi, ma è solo nel 1843, con gli studi effettuati dal medico polacco Felix Boczkowski, che possiamo trovare documentazione più approfondita degli effettivi benefici sulla salute dell’utilizzo del sale a scopo curativo.
L’intuizione gli venne suggerita dall’aver osservato migliori condizioni di salute nei minatori delle miniere di sale rispetto sia a minatori di altre miniere, sia alla media della popolazione di allora. Iniziò dunque una serie di studi che lo portarono a decretare quanto fossero benefici sulla salute generale dell’organismo l’esposizione nelle grotte di sale ed il respirare le polveri presenti in questi luoghi dall’aria più salubre. Egli rilevò 3 cause fondamentali relative gli effetti curativi delle miniere e grotte di sale: i microelementi presenti, la temperatura e l’umidità. Per tanto, iniziò delle terapie presso i suoi pazienti a base di inalazioni di micro-particelle di sale. Grazie a questi elementi, oggi possiamo strutturare le moderne stanze di sale, ispirate alle antiche miniere, e godere degli stessi benefici.

Prodotti Correlati

Richiedi Informazioni

  • Ho l’etto l’informativa sulla privacy